La storia di una cagnolina Husky

La storia di una cagnolina Husky

Sono stata contattata da una ragazza dalla Polonia di nome Greta.. lei recupera gli Husky.

Questa cagnolina è stata trovata abbandonata vicino ai suoi cuccioli morti. Li stava ancora sorvegliando e le mammelle stavano producendo latte.

Portava chiari segni di maltrattamento, le hanno persino tagliato un dito.

Una volta recuperata non si fidava di nessuno, si lasciava andare. Qui il link all’articolo in polacco.

Mi è stato chiesto sia di aiutare la cagnolina sia di chiederle con che nome le piacerebbe essere chiamata.

Durante il viaggio sciamanico sono successe tante cose. Abbiamo riportate le anime dei cuccioli morti di nuovo a casa, abbiamo recuperato i pezzi d’anima della cagnolina. E poi è successa una cosa meravigliosa:

Quando siamo arrivati al momento quando ho chiesto agli Spiriti che nome piacerebbe avere alla cagnolina – sono arrivate due scimmiette, hanno cominciato a giocare con la cagnolina, mangiando in continuazione le mele. Ad un certo momento le scimmiette hanno dato le mele alla cagnolina e lei ne ha mangiate tantissime, con una voracità incredibile. Quando si è saziata ha cominciato a correre dentro il Cerchio Sacro e tutti gli Spiriti stavano cantando  “Mela… Mela… Mela… “ .

Qui devo spiegare una cosa: in polacco la parola “mela” non significa niente, noi chiamiamo questo frutto in polacco diversamente. Nonostante ciò, avevo detto alla ragazza di chiamarla con il nome Mela.

Il giorno successivo lei lo ha fatto e la cagnolina ha reagito immediatamente, alzando la testa e avvicinandosi a lei!

Ed ecco a voi – Mela! Di nuovo integra, consapevole di chi sia davvero, pronta ad aprire un nuovo capitolo della sua vita con tutto l’orgoglio di una Husky!

Se vi è piaciuta questa storia potete andare al seguente link e mettere “mi piace” sotto la storia di Mela Mela e Greta Vi ringraziano! Così Greta si sentirà supportata anche da voi nei suoi sforzi quotidiani per rendere il nostro mondo migliore.

Grazie di cuore!

Mela e Greta Vi ringraziano!

Lascia un commento