Malattia e salute

Malattia e salute

Malattia è un parola che si dovrebbe usare soltanto al singolare, il plurale malattie è privo di significato come il plurale di salute.
Malattia e salute sono concetti al singolare in quanto si riferiscono ad uno stato dell’uomo e non ad organi o parti del corpo.

Il corpo non è mai malato o sano perché in lui si esprimono semplicemente le informazioni della coscienza. Il corpo di un uomo vivo deve le sue funzionalità a quelle due istanze immateriali che chiamiamo coscienza (anima) e vita (spirito).
QUALUNQUE COSA avvenga nel corpo di un essere vivente, è espressione di un’informazione.
Quando le varie funzioni del corpo interagiscono in un determinato modo, si crea un modello che noi sentiamo armonico e perciò chiamiamo salute. Se una funzione esce dai binari mette più o meno in pericolo tutta l’armonia e noi parliamo allora di malattia.

Malattia  significa dunque mancanza di armonia. Il turbamento dell’armonia avviene però nella coscienza sul piano dell’informazione e si limita a mostrarsi nel corpo. Il corpo è quindi il piano di espressione e realizzazione della coscienza e quindi anche di tutti i processi ed i mutamenti che avvengono nella coscienza, è il palcoscenico sul quale si esprimono le immagini della coscienza.
Un sintomo è un segnale che calamita attenzione, interesse ed energia e mette in discussione la normale esistenza. Questa interruzione, che sembra venire dall’esterno, la percepiamo come un disturbo e l’unico scopo è farlo sparire al più presto. Comincia così la lotta contro il sintomo ma questa lotta significa attenzione e dedizione ed ecco che il sintomo riesce a far si che ci occupiamo di lui.
La medicina ufficiale evita di interpretare il sintomo togliendogli l’importanza di segnale che era la sua autentica funzione.
Come la spia di un’auto ci avvisa di un problema in una zona a noi invisibile, così il sintomo ci fa accorgere che qualcosa non funziona come dovrebbe. Come sarebbe un errore eliminare semplicemente la lampadina che fa accendere la spia, allo stesso modo sarebbe un errore prendersela con il sintomo e reprimerlo.

La Guarigione

La Guarigione nasce soltanto da una malattia trasmutata e mai da un sintomo vinto, perché la guarigione presuppone che l’uomo diventi più sano cioè più integro e più perfetto.

Guarigione significa avvicinamento alla salvezza ed all’integrità ed avviene attraverso l’annessione di ciò che manca, non è quindi possibile senza una dilatazione della coscienza.

Riassunto dei concetti principali

– La malattia è uno stato dell’uomo indicante che la sua coscienza non è più in ordine o in armonia.
– Questa disarmonia si manifesta sotto forma di sintomo.

– Il sintomo ci informa che qualcosa non funziona, che qualcosa non va come dovrebbe e questo qualcosa che non va è sempre a livello di coscienza.

– L’uomo deve riscoprire il sintomo come un compagno che può aiutarlo a scoprire cosa gli manca e superare la malattia vera e propria. Il sintomo non va ignorato o represso ma ascoltato.

– La malattia ha soltanto un fine: farci guarire. Il nostro scopo non è combattere la malattia ma utilizzarla.

Dal punto di vista sciamanico, la malattia  ha prima di tutto un aspetto spirituale che deve essere guarito, e solo dopo ci si può attendere di avere anche la guarigione fisica, in questa
realtà.
Lo sciamano non agisce sul corpo fisico, nella dimensione materiale, ma sul corpo energetico nella dimensione spirituale.

I trattamenti sciamanici donano integrità, che possiamo descrivere come:

– riunificazione del Sè frammentato

– stabilità emotiva
– benessere fisico

– ritrovamento di energie perdute

– ricongiungimento con i propri spiriti amorevoli, protettori ed aiutanti

– ritrovamento della propria anima

– ritrovamento dell’amore per sé stessi e della consapevolezza di essere meritevoli d’amore.

La guarigione sciamanica opera in una dimensione al di fuori dello spazio e del tempo, e ciò rende possibile offrire questo metodo in maniera efficace anche a distanza, senza che il cliente sia presente.

La guarigione sciamanica non sostituisce in alcun modo le convenzionali terapie mediche e psicologiche, ma può, se richiesto dalla persona stessa, essere utilizzata in modo complementare ad esse.

I trattamenti sciamanici sono compatibili con qualsiasi terapia, anzi: facilmente ne accelerano i benefici.

Sei interessato ad un ciclo di trattamenti sciamanici (anche a distanza), per migliorare le condizioni della tua vita e salute? Vuoi regalare i trattamenti ad altre persone o animali? Hai delle domande? Contattami! 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in COVID, Guarigione Sciamanica, Viaggi sciamanici. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento